Valvola elettromagnetica nel canister del carbone

Valvola elettromagnetica nel canister del carbone

Connessione dell'oscilloscopio
Esempio di forme d'onda e note
Informazioni tecniche


Connessione dell'oscilloscopio durante il test:
valvola a solenoide per il "canister" del carbone

Collegare un adattatore di prova BNC al canale A dell'PicoScope, collegare una pinza grande a coccodrillo nera alla presa nera (negativo) dell'adattatore di prova e una sonda da agopuntura alla presa rossa (positivo) dell'adattatore. Collegare la pinza a coccodrillo nera al morsetto negativo della batteria e collegare le connessioni della valvola a solenoide per il "canister" del carbone.

Se non � possibile raggiungere il morsetto o la candela con una sonda de agopuntura, � possibile utilizzare una scatola esterna per le connessioni o un adattatore, se disponibili.

La valvola presenterà due connessioni:

(i) alimentazione di 12 V

(ii) connessione a massa attivabile
(tenere presente che su entrambi i morsetti vi saranno 12 V finché non vengono soddisfatte le corrette condizioni per attivare la valvola)

Nella Figura 30.1 viene visualizzata la connessione effettuata sulla valvola elettromagnetica nel canister del carbone.

Fig. 30.1
 

La valvola elettromagnetica viene attivata dall'attivazione del percorso a massa in determinate condizioni che sono regolate dall'ECM.
È possibile rilevare l'attivazione nella forma d'onda di esempio. La forma d'onda sarà evidente solo quando la temperatura del motore raggiunge la temperatura del funzionamento normale, il pedale viene premuto e la velocità del motore viene incrementata fino a raggiungere la velocità di crociera.

Esempio di forma d'onda della valvola a solenoide per il "canister" del carbone

Note sulla forma d'onda della valvola a solenoide per il "canister" del carbone

Questa scatola di metallo contiene granuli di carbone e di carboncino attivo.
La maggior parte dei sistemi di controllo dei vapori riducono l'emissione di vapore del carburante quando il veicolo è fermo nel traffico oppure parcheggiato in una zona fortemente assolata assorbendo i fumi del vapore nel canister del carbone.
Una volta che il motore raggiunge la temperatura di funzionamento normale, i residui di idrocarburi depositati vengono rilasciati nel collettore di aspirazione e diventano parte della miscela di aria/carburante combustibile.

Il controllo di questo rilascio nel collettore di aspirazione attraverso una valvola di sfogo può essere regolato elettricamente o in base alla depressione: il principio di funzionamento è uguale in entrambi i casi, nell'esempio riportato viene illustrato il tipo di valvola ad azionamento elettronico.
L'attivazione della valvola elettromagnetica viene regolata dall'ECM attraverso l'attivazione del percorso a massa in determinate condizioni. La valvola di spurgo o la scatola di carbonio ha un'alimentazione di 12 V e la relativa attivazione viene illustrata nella forma d'onda di esempio.

Informazioni tecniche - valvole elettromagnetiche della scatola di metallo del carbonio

L'evaporazione del carburante può rappresentare una seria fonte di inquinamento atmosferico derivante dai carburanti a idrocarburi depositati nei serbatoi. Per queste motivazioni il serbatoio è diventato ora un'unità sigillata dotata di un tubo di scarico che consente la raccolta dei vapori all'interno di una scatola di metallo, normalmente posizionata nello scomparto del motore. Questa scatola di metallo contiene granuli di carbonio e di carboncino attivo.

La maggior parte dei sistemi di controllo dei vapori riduce l'emissione di vapore del carburante durante la fase in cui il veicolo è fermo nel traffico oppure parcheggiato in una zona fortemente assolata assorbendo i fumi del vapore nella scatola di carbonio. Una volta che il motore raggiunge la temperatura di funzionamento normale, i residui di idrocarburi depositati vengono rilasciati nel collettore di aspirazione e diventano parte della miscela di aria/carburante combustibile.

Il controllo di questo rilascio nel collettore di aspirazione attraverso una valvola di sfogo può essere ottenuto elettricamente o in base allo spazio vuoto: il principio di funzionamento è uguale in entrambi i casi.
L'azionamento elettronico della valvola è regolato dall'ECM. Con il motore spento o al minimo non esiste alcun segnale di depressione nella camera del diaframma di interruzione, di conseguenza i vapori nel canister non vengono trasferiti al collettore di aspirazione. Con il motore in moto con velocità superiore al minimo sarà rilevato una depressione relativamente alta nel tubo del segnale.

Ciò determinerà il sollevamento della valvola di chiusura depressione e consentirà l'attrazione di aria fresca all'interno del canister attraverso il tubo centrale. L'aria si diffonde sul fondo della scatola di carbone e sale verso l'alto costringendo i vapori degli idrocarburi attraverso lo spurgo del canister al carbone e attraverso la valvola di otturazione, fino al collettore di aspirazione.

Emissioni - scatola di metallo per il carbonio
Fig. 30.2

Nella figura 30.2 viene illustrata una sezione di una scatola di carbone per il carbonio con la valvola di depressione.

Torna all'indice
© Copyright 1995-2010 Pico Technology Ltd
Copyright %anno% - PCB Technologies P.IVA 01474230420